Poligoni di tiro del Luganese

16 Marzo 2017 - 13:12
Il Dipartimento delle istituzioni desidera rassicurare la popolazione e i Comuni del Luganese, dopo le recenti notizie riguardo all’attività dei poligoni di Lugano e Bidogno. La sicurezza di tutte le strutture ticinesi per le attività di tiro fuori dal servizio è di competenza del Cantone ed è verificata regolarmente dagli organi di controllo preposti; il rispetto delle direttive della Confederazione è inoltre assicurato dagli investimenti di manutenzione effettuati.
 
Negli ultimi anni in Ticino sono stati eseguiti svariati interventi di manutenzione e ristrutturazione dei poligoni di tiro, per garantirne la sicurezza e adattare costantemente la situazione sul territorio alle nuove prescrizioni emanate dalla Confederazione. Tutti i lavori sono stati verificati e approvati dalle autorità cantonali e federali: tutte le strutture del Cantone che permettono agli appassionati di esercitarsi alle attività di tiro fuori del servizio, pertanto, operano in modo conforme alle leggi.
Il Dipartimento delle istituzioni – tramite la Sezione del militare e della protezione della popolazione – verifica in modo costante il rispetto delle norme di sicurezza da parte dei gestori dei poligoni e degli utilizzatori. A questo scopo, su tutto il territorio sono nominate delle persone responsabili dei controlli in loco, che applicano le ordinanze federali per quanto riguarda le attività di tiro fuori dal servizio. Le autorità cantonali collaborano inoltre con l'Ufficiale federale di tiro, che è incaricato di omologare gli impianti di tiro e verificare dell'applicazione delle direttive emesse dalla Confederazione.
 
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Luca Filippini, Segretario generale, tel. 091 / 814 33 11
Stefano Fedele, Sezione del militare e della protezione della popolazione, tel. 091 / 814 33 21